Mettersi in gioco: il progetto di inclusione attiva del Comune di Avellino

sabato, 10 Aprile , 2021 - Categoria: News ed eventi

Mettersi in gioco è il progetto del Comune di Avellino finanziato dal Fondo per l’Innovazione Sociale, disciplinato dal DPCM 21 dicembre 2018, è una sperimentazione promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Funzione Pubblica.

Il progetto si propone di unire le esperienze e le sperimentazioni relative all’utilizzo delle teorie e pratiche del gaming in ambiti sociali ed educativi attraverso un percorso innovativo finalizzato all’inclusione sociale. Ci si propone infatti di attivare un generale (RI)Mettersi in Gioco della città e dei cittadini per accrescere nuovi sensi di appartenenza attraverso un approccio partecipativo allo sviluppo territoriale e l’individuazione di forme innovative di partecipazione pubblico‐privato in grado, a loro volta, di favorire nuove forme di inclusione sociale e lavorativa delle fasce più deboli della popolazione.

Il gioco, inteso come momento di condivisione e crescita, diviene così metafora della socialità. Condivisione, prossimità, fiducia – come in ogni gioco a squadre – sono i concetti su cui si basa “Mettersi in gioco”: affrontare e risolvere i problemi, individuali e allo stesso tempo collettivi, con un percorso teso alla (ri)scoperta della cittadinanza consapevole e in grado di contrastare l’isolamento di questo periodo storico, disegnando altresì nuove prospettive condivise.

Perché tutti, pur con diverse intensità e sfumature, ci troviamo a fronteggiare le stesse difficoltà: basta (RI)METTERSI IN GIOCO.

Il Comune di Avellino si avvale della collaborazione di Intra Cooperativa Sociale Onlus, il Consorzio delle Cooperative Sociali Percorsi e il Dipartimento degli Studi Economici e Giuridici Università di Napoli “Parthenope”.